ATSEP: più di una professione!

20121017_104004

ATSEP (Air Traffic Safety Engineering Personnel) è il termine riconosciuto dall’ICAO (International Civil Aviation Organization) per indicare il personale tecnico coinvolto nelle operazioni di funzionamento, manutenzione ed installazione dei sistemi di comunicazione, navigazione, sorveglianza e gestione del traffico aereo (CNS / ATM).

Gli ATSEP sono ingegneri e tecnici elettronici che operano nel campo dell’aviazione civile con compiti che hanno un impatto sulla sicurezza dei servizi del controllo del traffico aereo.

Gli ATSEP sono specialisti dei sistemi ingegneristici di comunicazione, navigazione, sorveglianza (CNS) e gestione del traffico aereo (ATM). Essi sono responsabili delle specifiche di sistema, approvvigionamento, installazione, calibrazione, manutenzione, prove in volo e certificazione dei sistemi elettronici di terra per il controllo dei movimenti degli aeromobili.

In osservanza della normativa comunitaria in materia di controllo della navigazione aerea ENAC ha presentato alle rappresentanze sindacali di ENAV, il 2 novembre 2010, una bozza di regolamentazione (scaricabile nei documenti) senza darvi seguito.

Coerentemente, nel rapporto annuale per lo stesso anno, presentato nel 2011, sotto la voce “Certificazione del personale”ENAC scriveva:
“Nell’anno 2010 sono state emesse 446 licenze di Controllore del Traffico Aereo (CTA)/studente CTA, in larga misura come conversioni del preesistente sistema nazionale.
Sono state adottate procedure di gestione delle licenze dei controllori incentrate su una più ampia delega di attività a soggetti certificati.
In linea con lo schema comunitario l’Enac ha approvato infatti le organizzazioni ed i programmi di formazione, gli schemi di competenza, le modalità d’esame per il rilascio e l’aggiornamento delle licenze. Inoltre ha designato gli esaminatori con funzioni delegate.
Per tale attività è previsto un notevole incremento derivante dalla pubblicazione dei nuovi regolamenti per la certificazione di altre figure professionali del settore: operatori FIS (Flight Information Service), personale MET (Meteo) e personale ATSEP (Air Traffic Safety Engineering Personnel).
È da evidenziare che tutta l’attività di certificazione del personale è stata svolta nel rispetto degli impegni con le parti sociali.”

Contraddicendo le proprie dichiarazioni, il 25 marzo 2015, ENAC emetteva il “Regolamento ATSEP” definitivo, disponibile nella sezione documenti, che pone il controllo della professionalità degli ATSEP italiani sotto la responsabilità del fornitore del servizio di navigazione aerea, escludendo, quindi, il controllo e la certificazione diretta dei tecnici, come invece previsto dai regolamenti internazionali.

Il successivo rinnovo della licenza di fornitore di servizi di assistenza al volo in Italia ad ENAV, con durata illimitata a condizione che non venga modificata la situazione che ne ha portato al rilascio e contenente anche la certificazione dei servizi realmente erogati dagli ATSEP che invece sono dipendenti di una società esterna, fa dedurre che ENAC intenda demandare per sempre ad ENAV un controllo che, invece, spetterebbe a lei. Questa osservazione, asettica e non tendenziosa, non è in polemica con quanto avvenuto ma esprime lo stupore della redazione per il perdurare ed il complicarsi di una situazione che vede, unico caso in Europa, un fornitore di servizi di controllo del traffico aereo “certificare” in proprio il personale ATSEP da esso funzionalmente dipendente, in possibile evidente conflitto di interesse.

Allo stato, Tutti gli ATSEP italiani risultano dipendenti dell’azienda Techno Sky che eroga integralmente per conto e sotto corresponsione economica di ENAV i servizi di Comunicazione, Navigazione e Sorveglianza per la navigazione aerea, così come previsti dalla normativa europea CE 449/2004 e CE 450/2004 allegato II.

Ottobre 2015